Pasta e fagioli con lo speck

Pasta con i fagioli borlotti, speck, pomodoro e salvia.

Il sole e il caldo quest’anno hanno deciso di tardare, per cui ne approfitto per pubblicare gli ultimi piatti tipici della stagione fredda: in questo caso una golosissima pasta e fagioli, densa e cremosa da leccarsi i baffi.

Mettete a bagno i fagioli come indicato dalla confezione cambiando l’acqua un paio di volte, non usate la stessa per la cottura. Utilizzare i legumi in scatola? Meglio quelli secchi! Ho parlato in modo un pò più dettagliato dell’utilizzo dei legumi in questo articolo, se volete approfondire date un’occhiata.

Nella ricetta classica è previsto l’uso della pastina tipo ditaloni ma io ho usato i rigatoni, perché i ditalini senza glutine sono veramente piccoli e non si sente molto la loro presenza nel piatto. L’uso dello speck al posto del lardo fa si che si percepisca un leggero gusto di affumicato ad ogni boccone.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di fagioli Borlotti secchi

240 gr. di pasta

100 gr. di speck

200 gr. di salsa di pomodoro

10 foglie di salvia

1 foglia di alloro

Acqua q.b.

Prezzemolo fresco

Olio extravergine di oliva

Peperoncino

Sale

Procedimento:

Dopo aver lasciato in ammollo i fagioli per il tempo indicato scolateli e metteteli a cuocere per circa un ora in acqua salata insieme alla foglia di alloro, scolateli e teneteli da parte. Tagliate lo speck a dadini e mettetelo a scottare con un pò di olio in una pentola abbastanza alta, la stessa dove poi andrete a cuocere la pasta e fagioli. Aggiungete la salvia spezzettata, il prezzemolo tritato, la salsa di pomodoro e il peperoncino secondo il vostro gradimento e lasciate insaporire il tutto per qualche minuto.

Unite i fagioli e poco dopo l’acqua fino a coprirli, portate a bollore e lasciateli cuocere per una ventina di minuti, se l’acqua si asciuga rabboccatela sempre fino a coprire i fagioli. Assaggiate il brodo, ed aggiustate la quantità si sale. Passato questo tempo aggiungete la pasta, dovrete girarla spesso perché rilasciando l’amido potrebbe attaccarsi facilmente alla pentola. Se vi accorgete che è troppo asciutta aggiungete altra acqua di volta in volta durante la cottura, potete tenerla più o meno densa in base a come vi piace di più. Servitela ben calda con un giro di olio a crudo per completare il piatto.

Rispondi

Torna su